Quello che non volevamo del Mes arriverà con il Recovery Fund

di Paolo Desogus* È un accordo che soddisfa le narrazioni mediatiche costruite nei rispettivi paesi. In Italia prevalgono i festeggiamenti per l’aumento complessivo del fondo (anche se diminuiscono i sussidi e aumentano i prestiti). Questo basta e avanza per dichiarare il trionfo di Conte. Siamo del resto un popolo politicamente ignorante e il luccichio deiContinua a leggere “Quello che non volevamo del Mes arriverà con il Recovery Fund”

La Cina è sicura che la ‘de-dollarizzazione’ è già in corso

di Wang Wen – Global Times È già iniziata una tendenza globale verso la “de-dollarizzazione”. L’ultimo pezzo di “muro portante” dell’Empire State Building degli Stati Uniti si è rotto, in altre parole. Le politiche globali per la “de-dollarizzazione” includono una drastica riduzione delle posizioni in titoli di debito statunitensi, la caduta dello status di dollaroContinua a leggere “La Cina è sicura che la ‘de-dollarizzazione’ è già in corso”

Paolo Maddalena: “I Paesi del Nord Europa, oltre ad essere imbevuti di neoliberismo, sono colonialisti”

I Paesi del Nord Europa: Olanda, Austria, Svezia, Danimarca e Finlandia, dopo lo spregevole atteggiamento dimostrato in sede europea, a proposito del Recovery Fund, meritano che all’aggettivazione di Paesi fortemente imbevuti di neoliberismo deve aggiungersi, purtroppo, anche l’aggettivazione di Paesi colonialisti. Essi, del resto, hanno ereditato molto dall’Inghilterra, oramai uscita dall’Europa. Ma non dimentichiamo che l’OlandaContinua a leggere “Paolo Maddalena: “I Paesi del Nord Europa, oltre ad essere imbevuti di neoliberismo, sono colonialisti””

La Germania programma “la prossima crisi del debito pubblico che colpirà l’Europa tra cinque anni”

La notizia più importante non viene dall’infinito vertice tra capi di stato a Bruxelles. Viene direttamente dalla Germania e precisamente dal quotidiano economico Handelsblatt che ci informa che in Germania per ridurre il debito pubblico stanno pensando di: 1) Togliere lo status di dipendente pubblico agli insegnanti; 2) Abbassare le pensioni agli insegnanti pensionati (laContinua a leggere “La Germania programma “la prossima crisi del debito pubblico che colpirà l’Europa tra cinque anni””

Francia. 14 Luglio. Sfilano Gilet Gialli e personale sanitario. Polizia lancia lacrimogeni sui manifestanti a Parigi

Le celebrazioni del 14 luglio, Festa nazionale in Francia per commemorare la Presa della Bastiglia del 1789, sono incentrate quest’anno su coloro che hanno combattuto contro l’epidemia da Covid-19. Gilet Gialli e personale sanitario manifestano in tutto il paese. Da Parigi a Lione, gli operatori sanitari sfilano lontani dagli omaggi ovattati a Place de laContinua a leggere “Francia. 14 Luglio. Sfilano Gilet Gialli e personale sanitario. Polizia lancia lacrimogeni sui manifestanti a Parigi”

World AffairsIl teorema di Boeri: licenziare i vecchi per (non) dare lavoro ai giovani

Dobbiamo fare l’impossibile per permettere a queste generazioni sfortunate di recuperare.” L’ineffabile Tito Boeri lancia questo appello all’interno di uno dei suoi ultimi interventi che hanno a che vedere con le sorti del lavoro nei mesi a venire. Il buon Boeri si dice in pena per il destino dei giovani, cioè di quella fascia delContinua a leggere “World AffairsIl teorema di Boeri: licenziare i vecchi per (non) dare lavoro ai giovani”

I cavi sottomarini di Facebook per l’Africa: la moderna versione delle vecchie catene coloniali

Molte industrie e società di servizi stanno fallendo o ridimensionandosi a causa del lockdown e della conseguente crisi. C’è invece chi ha guadagnato da tutto questo. Facebook, Google (proprietario di YouTube), Microsoft, Apple e Amazon – scrive The New York Times – «stanno facendo aggressivamente nuove scommesse, poiché la pandemia del coronavirus li ha resiContinua a leggere “I cavi sottomarini di Facebook per l’Africa: la moderna versione delle vecchie catene coloniali”

11 fake news diffuse dall’Australia sulla Cina e la verità dei fatti

Radio Cina Internazionale Da un po’ di tempo a questa parte alcuni politici e media australiani hanno fabbricato varie bugie sulla Cina riguardanti l’epidemia e altri temi, e l’hanno nel frattempo accusata di aver diffuso informazioni false. Tutte le bugie incredibili fabbricate dai politici e media americani per gettare la colpa sulla Cina sono stateContinua a leggere “11 fake news diffuse dall’Australia sulla Cina e la verità dei fatti”

L’Italia invecchia e si spopola. Questi i risultati delle politiche imposte in nome del ‘Sogno Europeo’

Fa davvero impressione leggere il rapporto demografico dell’Istat uscito oggi. Le nascite nel solo 2019 sono diminuite del 4,5% rispetto al 2018 e in cinque anni i residenti sono diminuiti di 550mila a livello nazionale, che significa aver perso, azzerato, in cinque anni una città come Bologna. Interessante anche ciò che emerge dai flussi migratori:Continua a leggere “L’Italia invecchia e si spopola. Questi i risultati delle politiche imposte in nome del ‘Sogno Europeo’”